GAL I SENTIERI DEL BUON VIVERE: APERTURA BANDO PROGETTO SOSTEGNO A INVESTIMENTI DI FRUIZIONE PUBBLICA IN INFRASTRUTTURE RICREATIVE E TURISTICHE SU PICCOLA SCALA, FINANZIAMENTO DI EURO 1.110.000,00

PSR Campania 2014/2020 MISURA 19 – Sviluppo locale di tipo Partecipativo – LEADER. Sottomisura 19.2. Tipologia di intervento 19.2.1 “Strategie di Sviluppo Locale”

 

 BANDO Misura 7: Servizi di base e rinnovamento dei villaggi nelle zone rurali” - art. 20 del Reg. UE 1305/2013 Sottomisura 7.5: Sostegno a investimenti di fruizione pubblica in infrastrutture ricreative, informazioni turistiche e infrastrutture turistiche su piccola scala Tipologia 7.5.1: Sostegno a investimenti di fruizione pubblica in infrastrutture ricreative e turistiche su piccola scala

 

1. OBIETTIVI E FINALITÀ

In coerenza con la Strategia di Svilluppo Locale “Comunità resilienti per uno sviluppo rurale sostenibile ed inclusivo nel territorio dei Sentieri del Buon Vivere”, il presente bando mira a sostenere investimenti pubblici, su piccola scala, tesi allo sviluppo di itinerari turistici e ricreativi del patrimonio culturale, rurale, naturale e storico della Regione, e alla promozione e valorizzazione del territorio dal punto di vista turistico. L

a tipologia d’intervento 7.5.1 contribuisce al raggiungimento della Focus Area 6a “Favorire la diversificazione, la creazione e lo sviluppo di piccole imprese nonché dell'occupazione”. La Commissione europea, con decisione n. C (2017) 313 final del 30/01/2017, ha ritenuto che il regime di aiuti di cui al presente bando, non costituisca un aiuto di Stato ai sensi dell'articolo 107, paragrafo 1, del trattato sul funzionamento dell'Unione europea (TFUE).

 

2. AMBITO TERRITORIALE

Gli interventi devono ricadere nelle macroaree C e D della zonizzazione del PSR Campania 2014- 2020, in dettaglio l’operazione si attua nell’area geografica del GAL I Sentieri del Buon Vivere PSR Campania 2014/2020 nei comuni di: Aquara, Auletta, Bellosguardo, Buccino, Caggiano, Campagna, Castelcivita Castelnuovo di Conza, Colliano, Controne, Contursi Terme, Corleto Monforte Laviano, Oliveto Citra, Ottati, Palomonte, Petina, Postiglione, Ricigliano, Romagnano al Monte, Roscigno, Salvitelle, San Gregorio Magno, Sant'Angelo a Fasanella, Santomenna, Sicignano degli Alburni, Valva, Bagnoli Irpino, CalabritCaposele, Cassano Irpino, Castelfranci, Lioni, Nusco, Senerchia, Teora, Torella dei Lombardi.

 

3. DOTAZIONE FINANZIARIA

Con il presente bando sono erogati aiuti per un importo complessivo di € 1.110.000,00 (Iva inclusa).

 

 4. DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI

La tipologia di intervento mira alla tutela e alla valorizzazione del territorio rurale attraverso la concessione di aiuti destinati alla realizzazione di investimenti per:  

 

5. BENEFICIARI

 Il presente bando è riservato ai seguenti Enti pubblici:

Comuni, Comune in qualità di soggetto capofila dell’Ambito territoriale turistico omogeneo ai sensi della L.R. n. 18/2014, Consorzi di bonifica, Enti parco, Soggetti gestori delle reti Natura 2000.

È facoltà degli Enti di partecipare al presente Bando in forma associata. Per associazione di Enti si intende qualsiasi “Forma associativa” prevista dal Capo V del Titolo II del T.U.E.L. n. 267/2000 e ss.mm.ii.

6. CONDIZIONI DI AMMISSIBILITÀ

I progetti, per essere ammessi a valutazione, devono rispettare le seguenti condizioni: a) l'intervento deve ricadere nel Territorio dei comuni del GAL I Sentieri del Buon Vivere nelle macroaree C o D del PSR Campania 2014-2020;

b) deve essere presentato un progetto almeno di livello definitivo, ai sensi della normativa vigente in materia di appalti pubblici;

c) l’intervento deve essere realizzato sulla base di piani di sviluppo dei comuni e dei villaggi situati nelle zone rurali e dei servizi comunali di base, ove tali piani esistano, e deve essere conforme alle pertinenti strategie di sviluppo locale, ai sensi dell'art. 20(3) del reg. (UE) n. 1305/2013; d) deve essere rispettata la condizione relativa al massimale previsto per l’intervento “su piccola scala.”

Nel caso di proposta progettuale presentataa da un ente in forma singola, l’importo di spesa massimo ammissibile è pari a 25.000,00 euro IVA inclusa, nel caso di partecipazione in forma associata l’importo di spesa ammissibile è pari a 30.000,00 euro IVA inclusa per ogni partecipante, nel limite totale massimo di 200.000,00 euro.

 

7. ALTRE CONDIZIONI PRECLUSIVE LA CONCESSIONE

Gli Enti potranno presentare al massimo un’unica domanda di sostegno. Nel caso di partecipazione in forma associata, gli Enti potranno essere coinvolti una sola volta per il presente bando. Nel caso di presentazione di più istanze in forma singola da parte del medesimo Ente saranno ritenute irricevibili tutte le domande rilasciate successivamente alla prima sul portale del SIAN.

Nel caso di partecipazione del medesimo Ente in più istanze in forma associata saranno ritenute inammissibili tutte le domande rilasciate successivamente alla prima sul portale del SIAN.

Qualora il medesimo Ente, concorra sia in forma singola che associata, in più domande di sostegno, quelle presentate in forma singola saranno tutte escluse e saranno ritenute inammissibili tutte le domande in forma associata rilasciate successivamente alla prima (in forma associata) sul portale del SIAN.

I richiedenti devono possedere i requisiti previsti al paragrafo 8 “Requisiti generali” e al paragrafo 12.1 “Affidabilità del richiedente” delle Disposizioni Generali, relativamente agli aspetti che riguardano gli Enti pubblici.

 Il richiedente deve inoltre:

È, altresì, necessario:

Possono essere oggetto di finanziamento solo gli immobili di proprietà pubblica appartenenti a Stato, Regione, Comuni, Parchi, ecc. Gli interventi dovranno, altresì, rispettare la normativa vigente sul superamento delle «barriere architettoniche» e di ogni altra normativa tecnica vigente al momento della presentazione della domanda.

L’immobile oggetto delle domanda di sostegno, secondo quanto previsto dagli art. 24 e ss. del D.P.R. n. 380/2001 e ss.mm.ii. deve risultare già agibile qualora la Domanda di Sostegno non preveda interventi rilevanti ai fini dell’agibilità; se, invece, la Domanda di Sostegno prevede interventi rilevanti ai fini dell’agibilità, l’immobile dovrà risultare agibile all’esito degli interventi.

Il mancato rispetto anche di uno solo degli elementi indicati ai paragrafi 7 e 8 del presente bando determina la non ammissibilità della proposta progettuale all’istruttoria, e qualora venisse meno il rispetto anche di uno solo dei criteri di ammissibilità, anche dopo l’ammissione a finanziamento, il sostegno è revocato integralmente.

La domanda di sostegno dichiarata ricevibile è sottoposta ad istruttoria tecnico/amministrativa ai sensi delle Disposizioni Generali e del “Manuale delle Procedure per la gestione delle domande di sostegno Misure non Connesse alla Superficie e/o agli animali” del GAL I Sentieri del Buon Vivere scrl; ed è oggetto di sopralluogo preventivo volto alla verifica dello stato dei luoghi così come si rileva dalla documentazione allegata alla domanda stessa.

 Costituiscono condizioni per l’ammissibilità l’esito positivo dell’istruttoria tecnico/amministrativa e del sopralluogo preventivo di cui al punto precedente, nonché il raggiungimento di almeno 40 punti nella valutazione effettuata con i criteri di selezione del presente del bando. Qualora il bando emanato dal GAL I Sentieri del Buon Vivere scrl relativo alla misura Misura 7: Servizi di base e rinnovamento dei villaggi nelle zone rurali” - art. 20 del Reg. UE 1305/2013- Sottomisura 7.5: Sostegno a investimenti di fruizione pubblica in infrastrutture ricreative, informazioni turistiche e infrastrutture turistiche su piccola scala - Tipologia 7.5.1: Sostegno a investimenti di fruizione pubblica in infrastrutture ricreative e turistiche su piccola scala sia aperto contestualmente al bando emanato dall’Amministrazione Regionale per la medesima misura, il beneficiario non può presentare Domanda di sostegno per entrambi i bandi, a pena di decadenza di entrambi.

 

 8. SPESE AMMISSIBILI

In coerenza con quanto stabilito all’art. 45 del Reg. 1305/2013 e dal paragrafo 12.4 “Ammissibilità delle spese” delle Disposizioni Generali, sono ammissibili le spese per le seguenti attività:

1. lavori, comprensivi di oneri per la sicurezza e per la manodopera, per la realizzazione, l'adeguamento e l'ammodernamento di beni immobili, su piccola scala di proprietà pubblica, ossia investimenti materiali (ristrutturazioni, adeguamenti, miglioramenti, ampliamenti, ecc.), impianti e installazioni permanenti e attrezzature, per l’accoglienza, l’informazione e la valorizzazione del territorio dal punto di vistaturistico;

2. lavori per la realizzazione, la riqualificazione e la messa in sicurezza, in aree pubbliche non forestali, di infrastrutture;

3. attrezzature funzionali alla realizzazione degli interventi di cui ai punti precedenti;

4. spese generali entro il limite dell'importo della spesa ammessa, così come definite nel paragrafo 12.4.3 “Spese generali” delle Disposizioni Generali. Non sono ammissibili le spese di gestione di cui al paragrafo 12.4.2 “Spese di gestione” delle Disposizioni Generali e quelle rientranti nei casi di cui al paragrafo 12.4.1.2 “Casi di inammissibilità” dello stesso documento.

Non sono, altresì, ammissibili a contributo:  

9. IMPORTI ED ALIQUOTE DI SOSTEGNO

Il sostegno finanziario è concesso in forma di contributo in conto capitale e riconosciuto nella misura del 100% dei costi ammissibili, sostenuti e rendicontati. Nel caso di proposta progettuale presentata da un ente in forma singola, l’importo di spesa massimo ammissibile è pari a 25.000,00 euro IVA inclusa, nel caso di partecipazione in forma associata l’importo di spesa ammissibile è pari a 30.000,00 euro IVA inclusa per ogni partecipante, nel limite totale massimo di 200.000,00 euro.

 

10.SCADENZA DEL BANDO

Il CdA ha fissato al 01/03/2019 l’apertura del bando per la raccolta delle Domande di Sostegno che dovranno essere presentate entro il termine ultimo delle ore 13.00 del giorno 30/04/2019.

Maggiori informazioni al seguente link:

https://www.sentieridelbuonvivere.it/wp-content/uploads/2019/02/Bando-Tipologia-Intervento-751.pdf

 


Photogallery